Ultimo fine settimana distanti. Siamo pronti ragazzi! Vi aspettiamo!

LE COSE CHE VORREI CHE IMPARASSI

Testo liberamente tratto da “Le cose che vorrei averti insegnato” di Federica Garzetti, professoressa trentina

 

Vorrei che imparassi che la vita vale

Vorrei che imparassi che a riflettere non può essere soltanto lo specchio

Vorrei che imparassi che il senno conta più del seno

Vorrei che imparassi che essere ragionevoli è più importante che avere ragione.

Vorrei che imparassi che la dignità non muore con una brutta figura

Vorrei che imparassi che non si può sempre rimediare, ma sempre ci si può provare

Vorrei che imparassi a chiedere scusa

Vorrei che imparassi che la Verità rende liberi

Vorrei che imparassi a togliere le maschere

Vorrei che imparassi che il rispetto viene dal rispetto

Vorrei che imparassi a guardare avanti e a vedere oltre il vostro naso

Vorrei che imparassi che la fatica è la misura della bellezza

Vorrei che imparassi a dire sì e a dire no

Vorrei che imparassi che non è tutto bianco o nero: anche il grigio è interessante e se non altro è di moda…

Vorrei che imparassi che amare non significa essere d’accordo su tutto: l’amore non annulla, moltiplica

Vorrei che imparassi che non amare non può mai diventare ferire o distruggere

Vorrei che imparassi a risparmiarvi il peso di odiare

Vorrei che imparassi a stare insieme, ma non per paura

Vorrei che imparassi a chiedere aiuto, una carezza e che il dolore finisce

Vorrei che imparassi a difendere l’umanità che c’è in voi, anche nel peggiore dei giorni

Vorrei che imparassi che la giustizia non è mai vendetta

Vorrei che imparassi che le parole sono un’arma potente

Vorrei che imparassi l’opportunità del silenzio

Vorrei che imparassi che l’ironia salva la vita

Vorrei che imparassi il pericolo dell’ignoranza, l’energia del sapere

Vorrei che imparassi l’umiltà

Vorrei che imparassi a camminare a testa alta, ma senza calpestare nessuno

Vorrei che imparassi a cambiare le cose e poi a cambiarle ancora. E ancora.

Vorrei che imparassi a correre, ma a fermarvi in tempo

Vorrei che imparassi a non confondere felicità e facilità

Vorrei che imparassi a imparare, costasse anni e fallimenti

Vorrei che imparassi a lasciare un segno

Vorrei che imparassi a “leggere dentro”: le cose, le persone, le situazioni

Vorrei che imparassi a perdere tempo ma a non sprecarlo

Vorrei che imparassi la follia responsabile

Vorrei che imparassi a praticare gentilezza, gratitudine e la terapia degli abbracci

Vorrei che imparassi a ridere: spesso. Fortissimo. A lungo.

Vorrei che sapessi ci proverò ad insegnarti tutto questo….v

Ma cosa succederà a scuola?

In questi giorni la domanda inquieta un po' famiglie, allievi e anche i formatori. Come andranno le cose quest'anno? Come si entrerà a scuola? E gli intervalli? Proviamo a fare chiarezza. INGRESSO: Dalle 7.30 il cancello pedonale sarà aperto, quello carraio lo sarà dalle 8.00. Gli allievi dovranno presentarsi al Centro muniti di mascherina. Tutti i giorni ai cancelli sarà posizionato un gazebo dove un incaricato procederà alla misurazione della temperatura e consegnerà a ciascun allievo una mascherina chirurgica. Nel caso in cui la temperatura risultasse superiore a 37,5°C la misurazione verrà ripetuta e se l'allievo dovesse permanere febbricitante non potrà essere ammesso alle lezioni. Verrà condotto, dopo l'ingresso di tutti gli allievi, nell'aula COVID dove attenderà un genitore che nel frattempo sarà avvisato ed invitato a recarsi a scuola per riaccompagnare il figlio a casa. Superato il gazebo gli allievi indosseranno la mascherina loro consegnata e provvederanno a custodire la propria che dovranno riutilizzare all'uscita dalle lezioni. ACCESSO ALLE AULE: Avuto accesso alle pertinenze del Centro gli allievi avranno cura di espletare tutte le formalità a loro riferite (mensa e giustificaioni) entro le ore 8.15. Al suono della campanella si recheranno nei luoghi indicati nel cortile del Centro o nei saloni dove,  terra vedranno tracciate le aree destinate ai singoli corsi. A terra gli allievi troveranno dei "circoli colorati" su cui dovranno stazionare in attesa delle indicazioni che quotidianamente verranno fornite. I punti di stazionamento sono stati posizionati per garantire il distanziamento, pertanto gli allievi dovranno mantenere la posizione fino a quando l'incaricato non darà le indicazioni del caso avendo cura di tenere sul volto la mascherina. AVVIO ATTIVITA' DIDATTICHE: Quando l'incaricato avrà dato indicazioni, gli allievi, preceduti dall'insegnate, in fila indiana, rispettando il lato destro dei corridoi e delle scale raggiungeranno le rispettive aule facendovi ingresso ordinatamente.  Ciascun allievo si siederà al proprio posto e prenderà dallo zaino il necessario per la lezione, il libretto e la penna mantenendo la mascherina sul volto. Su invito dell'insegnante ciascun allievo, ordinatamente, con la propria penna si recherà alla cattedra per la firma. Prima di scrivere il proprio nome e cognome sul registro ciascun allievo di igienizzerà le mani. A quel punto firmerà e tornerà al banco sempre munito di mascherina sul volto. Quando tutti gli allievi avranno firmato, le mascherine, potranno essere abbassate e la lezione potrà avere inizio. Nel caso in cui gli allievi dovessero muoversi dal proprio banco dovranno farlo avendo cura di indossare correttamente la mascherina previa autorizzazione dell'insegnante. INTERVALLI: Gli intervalli si svolgeranno in classe e gli allievi saranno assistiti da un insegnante. Potranno consumare cibi o acqua e potranno anche alzarsi dal proprio posto. Durante l'intervallo, proprio perchè gli allievi potranno alzarsi, sarà necessario che indossino correttamente la mascherina. Durante l'intervallo sarà possibile per gli allievi recarsi al bagno o svagarsi nel rispetto delle regole del Centro. Le lezioni pomeridiane si svolgeranno con le stesse regole di quelle diurne e con le stesse cautele. ESODO: L'uscita da scuola avverrà avendo cura di svolgersi ordinatamente, corso per corso, sotto la guida dell'insegnante percorrendo gli spazi mantenendo il lato destro. Varcata la porta del Centro gli allievi getteranno negli appositi bidoni dei rifiuti le mascherine consegnate la mattina per indossare nuovamente quelle con cui si sono recati al Centro la mattina. C'è una regola che vale sempre, soprattutto oggi: PRUDENZA. Se saremo prudenti, se collaboreremo, se saremo responsabili, se rispetteremo le regole che il Centro ha formulato e che la scienza suggerisce sapremo superare anche questa sfida. Ci muoviamo su un terreno noto a nessuno e proprio per questo interpella ciascuno di noi. Iniziamo allora questo anno sapendo che non sarà come quelli passati e ci auguriamo non sia come quelli futuri. Paradossalmente proprio ora che siamo chiamati a "restare distanti", per venirne fuori, dovremo essere un po' più "uniti", responsabili gli uni degli altri, attenti e solidali. Ecco: la scuola quest'anno ci darà più che in altre occasioni, l'opportunità di diventare grandi!

Ormai ci siamo! Lunedì il viaggio riprende!

Ultimi lavori e ultimi attimi di fermento al CNOS-FAP di Vigliano Biellese. In questi giorni proseguono gli incontri con le famiglie dei secondi e terzi anni che fanno seguito agli analoghi incontri che hanno coinvolto le famiglie degli allievi dei primi anni. Lunedì 21 settembre alle 8.15 inizieranno le lezioni per gli allievi delle classi prime. Martedì 22 settembre alla stessa ora sarà il momento del ritorno tra i banchi e in laboratorio per gli allievi delle classi seconde con esclusione del corso per saldocarpentieri. Giovedì 24 settembre la campanella suonerà alle 8.15 anche per gli allievi dei terzi anni e del secondo anno del corso di saldocarpenteria. Per tutta la prima settimana le lezioni termineranno alle 12,15. Saranno giorni intensi e ricchi di informazioni. Ne ricordiamo una le riassume tutte: PRUDENZA. Se saremo tutti prudenti e attenti ripartiremo e non ci fermeremo più! Raccomandiamo alle famiglie di monitorare sistematicamente e quotidianamente lo stato di salute delle proprie figlie e dei propri figli oltre che degli altri membri della famiglia. I segnali compatibili con sintomatologia riferibile a infezione da SARS-CoV-2 e della malattia da coronavirus COVID-19 cui prestare assoluta attenzione sono: Febbre con temperatura superiore a 37,5 gradi Brividi Tosse secca Spossatezza Indolenzimento Dolori Muscolari Diarrea Perdita del gusto e/o dell'olfatto Difficoltà respiratorie o "fiato corto" IN PRESENZA ANCHE DI UNO SOLO DEI SINTOMI INDICATI GLI ALLIEVI NON DOVRANNO LASCIARE LA PROPRIA ABITAZIONE ASTENENDOSI DAL RECARSI AL CENTRO ED INFORMANDO IMMEDIATAMENTE IL MEDICO DI FAMIGLIA O LA GUARDIA MEDICA SEGUENDONE LE INDICAZIONI E DISPOSIZIONI. Siamo pronti per ripartire! A ciascuno il suo posto! Il CNOS-FAP: il posto giusto per ciascuno!

Buona sera a tutti. Noi siamo la scuola dei vostri figli.

Sono iniziati più o meno così gli incontri che si sono tenuti in questi giorni e a cui sono stati invitati i genitori degli allievi iscritti ai primi anni al CNOS FAP di Vigliano Biellese.
I genitori dei futuri Meccanici, Elettricisti, Termoidraulici, Acconciatori e Saldocarpentieri sono stati accolti dai responsabili dell'Opera Salesiana e del Centro di Formazione per ricevere tutte le informazioni necessarie per l'avvio dell'anno formativo.
Raccolta di dati, la firma su qualche documento, il ripasso del regolamento, l'assicurazione attraverso l'esperienza che tutto è pronto per accogliere allievi e allieve sono stati i temi delle serate che ogni anno animano l'inizio del percorso formativo.
Quest'anno inevitabilmente la curiosità era tutta volta alla gestione dei protocolli covid comuni a tutte le scuole di ogni ordine e grado e dunque per molti genitori con figli in altre scuole non ci sono state grandi sorprese. Molti genitori sono ormai avvezzi a parole come "distanza sociale", "ingressi scaglionati", "mascherine chirurgiche", "rime buccali" ma il ripasso della "lezione" è servito a ciascuno per essere pronti a quanto accadrà dal 21 settembre, giorno in cui gli allievi del primo anno faranno ingresso al Centro di Formazione che li accoglierà per tre anni.
Proseguono intanto in questi giorni i lavori di allestimento delle aule e dei laboratori. Tutto il centro è in fermento per consentire un avvio in assolta sicurezza.
Tutte le classi sono pronte, i percorsi sono segnati, le vie di entrata, uscita, le postazioni per il rilevamento della temperatura, le mascherine per i docenti, le colonnine per il disinfettante, la segnaletica plastificata, insomma tutto quanto è necessario per avere sotto controllo quello che può essere tenuto sotto controllo. Per tutto il resto occorre prudenza e responsabilità, quella a cui tutti, genitori e docenti, sono stati richiamati.
   

Posso iscrivermi ai vostri corsi?

Stiamo ricevendo alcune telefonate in questi giorni di questo tenore: C'è ancora la possibilità d scriversi ai vostri corsi? Si! Non abbiamo molti posti disponibili ma abbiamo la possibilità di accogliere ancora qualche allievo nel corso per Termoidraulici. Tutti coloro che sono interessati possono contattare la nostra Segreteria per tutte le informazioni del caso.

Per la ripresa ecco i neo qualificati al CNOS FAP di Vigliano Biellese

Dopo un anno che rimarrà nella storia per la vicenda covid giungono a conclusione i percorsi formativi al CNOS FAP di Vigliano Biellese. Le nostre imprese potranno contare fin dai prossimi gironi di 72 nuovi operatori pronti a dare nuove energie alle imprese locali.
Nei prossimi giorni daremo compiuta informazione sui singoli percorsi. In questa prima comunicazione ci complimentiamo con tutti gli allievi che hanno dato buona prova delle competenze che hanno acquisito in un anno particolare. Ringraziamo le famiglie che hanno dato fiducia al nostro Centro condividendo un percorso lungo due o tre anni. Esprimiamo la nostra gratitudine anche rispetto alle aziende che hanno accompagnato i nostri allievi durante il periodo di stage e dei tirocini estivi, il successo della formazione professionale dipende molto da questo rapporto così stretto con il mondo delle imprese.
Da ultimo un grande grazie a tutti i nostri formatori. Sempre si spendono con passione per i ragazzi che ci vengono affidati. Quest'anno questo grazie è tanto più sentito in conseguenza dello sforzo straordinario che hanno profuso per accompagnare tutti i giovani del nostro centro al termine dei rispettivi percorsi formativi. Le ferie si avvicinano ma le sfide legate alla ripresa delle attività a settembre impegneranno già dai prossimi giorni il nostro team di formatori anche per questo impegno ulteriore ringraziamo ciascuno dei nostri collaboratori che sono il cuore pulsante della nostra realtà.

Operatore del Benessere Acconciatore
  1. Cavallari Giada
  2. Coppa Sara
  3. De Lucia Giovanni
  4. De Nitto Federica
  5. Duo' Samanta
  6. Ginepro Francesca
  7. Lo cicero Aurora
  8. Lonetto Rosarita
  9. Lucia Marzia
  10. Milani Alessia
  11. Mosca Veronica
  12. Pidello Giorgia
  13. Rosso Cristina
  14. Scordo Carmela
  15. Sitzia Angelica
  16. Zerbetto Giulia
  17. Sigona Serena Giovanna Agata
Operatore di Impianti Termoidraulici
  1. Bevilacqua Donato
  2. Cordone Riccardo
  3. Grendine Edoardo
  4. Parise Nicola
  5. Revelchione Matteo
  6. Sasso Simone
  7. Seclen chu Yazid zahir
  8. Vallera Andrea
  9. Vanini Federico
Operatore Elettrico
  1. Affilistra Nicolo'
  2. Augusti Dennis
  3. Belluati Federico
  4. Corona Alex
  5. Costanzo Lorenzo
  6. De Faveri Daniele
  7. Fasti Giacomo mose'
  8. Ferraris Samuel
  9. Ferraro Jonathan
  10. Lonetto Gabriele
  11. Loro Matteo
  12. Mosca Matteo
  13. Negri Matteo
  14. Piana Beltran Luca Sebastian
  15. Russo Loris
  16. Trione Martin
  17. Vercellone Federico
  18. Vitrani Nicolo'
Operatore Meccanico
  1. Bergo Leonardo
  2. Bonino Alessio
  3. Corona Andrea
  4. Cosentino Davide
  5. De Benedictis William
  6. Di Biase Federico
  7. Didone' Riccardo
  8. Farese Riccardo
  9. Gazzetto Leonardo
  10. Giromini Giacomo
  11. Morino Baquetto Alessandro
  12. Mustafic Almir
  13. Palamara Mattia
  14. Rodriguez Tommaso
  15. Sabarino Nicolo'
  16. Saragoni Manuel
  17. Simoncelli Davide
  18. Vialardi Lorenzo
  19. Zignone Mattia
Operatore Meccanico Saldocarpenteria
  1. Arco Fabio
  2. Beltrami Francesco
  3. Feletti Franco
  4. Lanza Jordan
  5. Monaca Lorenzo
  6. Orleoni Luca
  7. Rosso Simone
  8. Varvarici Andrei
  9. Vogliotti Edoardo

Alla fine della scuola è tempo di scelte. Di buone scelte! Scegli CNOS FAP.

Si conclude un anno impegnativo. La distanza dalle aule ha fatto nascere in tutti una profonda nostalgia della Scuola, quella con la S grande, quella fatta di relazioni, di crescita. La distanza ha però consentito a molti di pensare. Pensare al proprio futuro, alle scelte compiute e a quelle da compiere. CNOS FAP c'è! In presenza o a distanza! Covid ha cambiato molto e cambierò molto il nostro modo di vivere, probabilmente cambierà molto anche il nostro modello industriale ed allora il tempo della scelta può diventare il tempo di una buona scelta.  Chi ha concluso il propio anno scolastico e vuole provare a immaginare una professione per la vita dinamica, varia, al passo con i tempi, nuova non deve fare altro che contattare i nostro orientatori per un colloquio informativo. Vi aspettiamo per accompagnarvi a diventare Operatori Termoidraulci. Una volta erano termoidraulici. Oggi sono operatori altamente specializzati nelle nuove fonti energetiche, nel risparmio, nell'efficientamento degli edifici oltre che nella manutenzione tradizionale. Vi aspettiamo per accompagnarvi a diventare Operatori Elettrici. Una volta erano gli elettricisti. Oggi sono operatori altamente specializzati nell'impiantistica civile e industriale, nella demotica, nei sistemi a PLC oltre che nelle manutenzioni. Vi aspettiamo per accompagnarvi a diventare Operatori del Benessere. Una volta erano acconciatori. Oggi sono operatori della bellezza e della salute esperti nei trattamenti del capello e del cuoio capelluto ma esperti anche rispetto alla bellezza a 360 gradi. Vi aspettiamo per accompagnarvi a diventare Operatori Meccanici Industriali. Una volta erano i tornitori e i fresatori oggi sono operatori esperti nella programmazione delle macchine a controllo numerico, esperti di materiali e strumenti di lavoro. Allora vi aspettiamo! Per ogni giovane un mestiere! info e contatti nell'immagine.

BUONA RIPARTENZA DA CHI NON SI E’ MAI FERMATO!

 

Oggi ripartono molte attività. Auguriamo a tutti i lavoratori, le lavoratrici, gli imprenditori e le imprenditrici, le artigiane e gli artigiani, i liberi professionisti una ripartenza positiva.

Da parte nostra in questi mesi non ci siamo mai fermati:

mediamente 26 ore di lezione per ciascuno dei nostri corsi rivolti ai giovani in obbligo formativo a settimana

mediamente 8 ore di lezione (100%) per ciascuno dei nostri corsi rivolti ai giovani frequentanti i due corsi di diploma professionale

mediamente 20 ore di lezione per ciascuno dei corsi per adulti nella direttiva MDLv

364 ore a settimana nei corsi per ragazzi

32 ore a settimana nei corsi per diploma professionale

60 ore a settimana nei corsi per adult

456 ore di lezione settimanali erogate

mediamente 1824 ore mensili erogate

nella fase di lookdown prima e dopo le indicazioni degli enti finanziatori oltre 6000 ore di formazione

Oltre 40 operatori sempre operativi

Una segreteria didattica sempre on line

Un servizio orientamento sempre attivo

Lo sportello imprese sempre aperto

Buona ripartenza a tutti! Speriamo di poterci vedere presto anche dal vivo! Un grande grazie ai nostri operatori che hanno permesso che la formazione non si fermasse, un grande grazie ai nostri allievi che hanno fatto le cose "per bene" anche in una situazione inedita, un grande grazie alle nostre famiglie che hanno supportato i loro figli in questo periodo.

Andiamo allora con fiducia verso la fine di questo anno formativo affrontando questo ultimo mese con determinazione e impegno!

Formazione Continua per adulti: ecco cosa “bolle in pentola”!

Aperte le iscrizioni per i nostri corsi di cucina e pasticceria rivolti a lavoratori occupati.
L'avvio corso: fine mese di marzo (indicativamente)

Informazioni ed iscrizioni:
telefono: 015.81.29.207
info.vigliano@cnosfap.net

Clicca sui link sottostanti per avere maggiori informazioni:
F.C.I. Ristorazione - CUCINA BASE

F.C.I Ristorazione - CUCINA AVANZATA

F.C.I. Ristorazione TECNICHE DI PASTICCERIA



La Formazione Continua Individuale è una misura promossa dalla Regione Piemonte nell'ambito delle politiche attive del lavoro per permettere ai lavoratori occupati di accrescere le competenze professionali che stanno esercitando oppure acquisirne di nuove per eventuali cambiamenti o ancora per soddisfare le proprie passioni in settori diversi da quelli lavorativi.

E' rivolta ai lavoratori occupati, visita il sito specifico cliccando sul link F.C.I. - AVVISO PER I LAVORATORI OCCUPATI
e alla Imprese, visita il sito specifico cliccando sul link F.C.I. - AVVISO ALLE IMPRESE

I futuri termoidraulici ospiti di Giacomini s.p.a. quando l’eccellenza incontra la formazione.

Nei giorni scorsi gli allievi del terzo anno del corso Operatore di Impianti Temoidraulici, accompagnati dai formatori Simone Contro e Davide Prelli Bozzo, sono stati ospiti di Giacomini s.p.a. Lo stabilimento sito a San Maurizio D'Opaglio sul lago D’Orta, è nato nel 1951, quando Alberto Giacomini cominciò a produrre piccoli componenti in ottone servendosi di un tornio. Oggi, Giacomini è diventata azienda leader nella produzione di componenti e sistemi che impiegano l’acqua per climatizzare gli ambienti, che gestiscono l’acqua per i consumi dell’individuo o che la utilizzano l’acqua per spegnere il fuoco. Il tutto, con il minimo consumo energetico. Durante la visita i ragazzi hanno appreso e scoperto nuovi sistemi di riscaldamento e nuove tipologie di pannelli radianti per il riscaldamento a pavimento ed a soffitto. Interessantissima è stata la visita degli spazi destinati alla produzione, infatti, muniti degli opportuni DPI, allievi e insegnanti, hanno potuto conoscere i segreti della fabbrica e vedere all’opera gli addetti alle macchine destinate alla produzione. Giacomini è da sempre partner di CNOS-FAP di cui non solo è fornitore ma è anche collaboratore prezioso, non solo per l'aiuto dato a vari centri nell'allestimento dei laboratori, ma specie nella realizzazione dei concorsi nazionali, in cui si apprezzano le qualità umane e professionali del personale che la Ditta mette a disposizione del progetto. In particolare un caloroso ringraziamento va a Ramponi Andrea, preziosa guida che con disponibilità e pazienza ha seguito gli allievi e i formatori in questa interessante esperienza.